“GELATO DAY” - Giornata europea del gelato artigianale

Trieste, 24 marzo 2019 in Piazza della Borsa dalle 9.30 alle 18.00

In Friuli Venezia Giulia il gelato artigianale è una vera passione tra i consumatori tanto da “investire” in tale prodotto ben 43,4 milioni l’anno.

È dunque con motivo che Trieste quest’anno sarà una delle tre città in Italia – insieme a Frosinone e Bergamo – a ospitare le manifestazioni organizzate per la “Giornata europea del Gelato”, in programma domenica 24 marzo. La ricorrenza è stata voluta dal Parlamento europeo che ha assunto la decisione il 5 luglio 2012.

Nella centralissima piazza della Borsa i gelatieri di Confartigianato Imprese Fvg saranno presenti con uno stand dalle 9.30 alle 18, dove si potrà gustare il gelato artigianale made in Fvg in tutte le sue declinazioni, a partire dal gusto scelto quale portabandiera a livello europeo per la Giornata 2019: il Tiramisù. La raccolta delle offerte libere sarà devoluta all’Associazione Azzurre Malattie Rare.

«Il Tiramisù è un gusto di carattere, per una giornata molto importante per il settore, durante la quale si dà la possibilità ai cittadini di verificare la vera qualità del gelato artigianale», spiega il presidente nazionale Confartigianato nazionale Dolciari, il friulano Giorgio Venudo. In Friuli Venezia Giulia il gelato artigianale spopola, con 229 imprese artigiane censite a fine 2017, l’equivalente dell’82,7% delle imprese produttrici di gelato Fvg. Numeri che contribuiscono a dare all’Italia la leadership mondiale nel settore, con una crescita media annua del 4% e un numero di addetti pari a 300mila unità per 39mila gelaterie, delle quali 12.207 afferenti a Confartigianato. A livello europeo la vendita dei gelati ha raggiunto i 9 miliardi, una quota che rappresenta il 60 per cento del mercato mondiale.

«Il gelato artigianale è buono, nutriente, dolce ma anche salutare un alimento equilibrato e ben bilanciato che bisogna assolutamente rivalutare e sul quale occorre fare chiarezza», afferma Venudo, evidenziando «la continua ricerca e innovazione che caratterizza gli artigiani del settore, protesi a garantire un alimento gustoso, igienicamente impeccabile e sempre più in grado di valorizzare i prodotti del territorio».

Domenica 24 marzo la Giornata europea del gelato artigianale offrirà dunque una buona opportunità per rendersi conto di persona della «qualità artigianale». Una «qualità» che quest’anno si coniugherà con il nome di un dolce, il Tiramisù, legato in modo speciale al Friuli Venezia Giulia. Se infatti ancora non si è definitivamente chiarita l’origine del dolce, è noto ormai a tutti che tra i pionieri del dolce divenuto un classico ci furono Norma Pielli del «Roma» di Tolmezzo e Mario Consolo di Pieris di San Canzian d’Isonzo.

La ricetta con cui sarà fatto il gelato al Tiramisù che il 24 marzo verrà prodotto in contemporanea in 7 Paesi d’Europa – Austria, Belgio, Francia, Germania, Olanda, Spagna e Italia – è quella del giovane gelatiere Thomas Infanti, che ha vinto la «Gelato Tiramisù ItalianCup» disputatasi in occasione della 59° Mostra Internazionale del Gelato. A giudicare le preparazioni è stata una giuria composta da 11 esperti, tra cui Venudo.

L’evento sarà presentato nel dettaglio giovedì 21 marzo, alle ore 11, in una conferenza stampa al Comune di Trieste.

 

torna indietro

Confartigianato FVG
via Coroneo, 6 - 34133 Trieste (Ts)
C.F. 80019120320
Telephone: +39 040 363938
FAX: +39 040 369351
E-mail: regionale@confartigianatofvg.it